Ricercatori australiani hanno affrontato il ruolo dei carotenoidi sull’intensità del colore della pelle.

E’ stato provato che frutta come l’albicocca, il melone e il cocomero o verdura come carota, zucca e verdure come pomodoro, peperone, ma anche cavoli prezzemolo e verdure a foglia verde, possano intensificare il colore della pelle, in quanto contenenti carotenoidi.

E’ questo il giudizio pubblicato sul Journal of Nutrition and Intermediary Metabolism in seguito ad uno studio dei ricercatori australiani dell’Università di Curtin.

frutta e verdura

Lo scopo dello studio era basato su uomini australiani caucasici, in quanto generalmente minori consumatori di frutta e verdura rispetto alle donne.

Ma come si misura l’intensità del colore della pelle? Grazie alla spettroscopia di riflettanza, che riflette la luce sui pigmenti della pelle catturandone colore ed intensità.

Sono state misurate varie zone del corpo ed è stato dichiarato che fronte, il bicipite, le mani e i piedi sono le parti che maggiormente evidenziano la quantità di frutta e verdura mangiate ogni giorno.

Purtroppo, in base a questi studi, due terzi degli australiani sono sovrappeso o addirittura obesi e che non assumono sufficienti quantità di frutta e verdura consigliate.

Nella stagione estiva, aiutati dal clima troppo caldo, prendete l’abitudine al consumo d frutta e verdura in quantità, vi sentirete sicuramente più freschi e meno appesantiti e ne gioverà il vostro colorito.

Attachment